Sezione (inclinata a 45°) di una piramide a base esagonale

PO-sezioni-5

Pubblicato su Disegno. Comments Off on Sezione (inclinata a 45°) di una piramide a base esagonale

La scultura gotica italiana (N. e G. Pisano)

Pubblicato su Arte gotica, Uncategorized. Comments Off on La scultura gotica italiana (N. e G. Pisano)

Arnolfo di Cambio (1232 o 1240 circa – 1302-1310 circa)

Pubblicato su Arte gotica. Comments Off on Arnolfo di Cambio (1232 o 1240 circa – 1302-1310 circa)

Nicola Pisano (1215/1220 – 1278/1284)

Pubblicato su Arte gotica. Comments Off on Nicola Pisano (1215/1220 – 1278/1284)

La Cattedrale gotica

Pubblicato su Arte gotica. Comments Off on La Cattedrale gotica

Sant’Angelo in Formis

Pubblicato su Arte romanica. Comments Off on Sant’Angelo in Formis

Sintesi dei caratteri della rappresentazione bizantina (rip.)

Da WIKIPEDIA alla voce “Arte bizantina”:
L’arte bizantina si è sviluppata nell’arco di un millennio, tra il IV ed il XV secolo, prima nell’ambito dell’Impero romano, poi di quello bizantino, che ne raccolse l’eredità e di cui Costantinopoli fu capitale. Le caratteristiche più evidenti dei canoni dell’arte bizantina sono la religiosità, l’anti-plasticità e l’anti-naturalismo, intese come appiattimento e stilizzazione delle figure, volte a rendere una maggiore monumentalità ed un’astrazione soprannaturale (smaterializzazione dell’immagine). Infatti il gusto principale dell’arte bizantina è stato quello di descrivere le aspirazioni dell’uomo verso il divino. L’arte bizantina ha comunque avuto espressioni stilistiche molto diverse fra di loro nei suoi oltre mille anni di vita, ma nell’Impero d’Oriente l’arte rimase quasi invariata.(…)
(…) Caratteri sono:
la ripetitività dei gesti,
la preziosità degli abiti,
la mancanza di volume (con il conseguente appiattimento o bidimensionalità delle figure),
l’assoluta frontalità,
l’isocefalia,
la fissità degli sguardi e la ieraticità delle espressioni;
la quasi monocromia degli sfondi (in abbacinante oro),
l’impiego degli elementi vegetali a scopo puramente riempitivo e ornamentale,
la mancanza di un piano d’appoggio per le figure che, pertanto, appaiono sospese come fluttuanti nello spazio.
Pubblicato su Arte paleocristiana. Comments Off on Sintesi dei caratteri della rappresentazione bizantina (rip.)
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.